Cari membri della SSDV,

a nome del Gruppo di lavoro dermato-oncologia desideriamo informarvi delle attività previste per quanto riguarda la diagnosi precoce del cancro della pelle.

1. Prevenzione secondaria

La prevenzione secondaria tradizionale, intesa come diagnostica precoce nel quadro di prime visite gratuite, continua ovviamente a rimanere al centro della campagna. Le visite possono svolgersi su appuntamento, affinché il paziente non debba subire tempi di attesa e sia possibile una programmazione ottimale delle risorse nello studio medico.
Voi avete la possibilità di fissare appuntamenti nel vostro studio medico o di farli registrare esternamente attraverso un call-center. In proposito vi preghiamo di selezionare la soluzione prescelta sul modulo d’iscrizione. Nel caso scegliate di fissare gli appuntamenti attraverso il call-center centrale, una settimana prima degli appuntamenti la segreteria centrale vi invierà un elenco con i nomi dei pazienti e gli orari delle visite.
I dermatologi che partecipano alla Giornata nazionale contro il cancro della pelle e le località in cui si svolgeranno le visite saranno pubblicati sul sito web www.melanoma.ch.


Svolgimento della visita

Gli appuntamenti saranno fissati a intervalli di 10 minuti. La visita consiste in un esame clinico dell’intero corpo e in un esame dermatoscopico di una o due lesioni. I risultati della visita saranno documentati nel questionario di Euromelanoma.

 

2. Sensibilizzazione delle persone a rischio

Nella maggior parte delle passate campagne contro il cancro della pelle è stato possibile raggiungere solo in maniera insufficiente, con informazioni sulla prevenzione del cancro della pelle, gli uomini di giovane o media età. Per questo motivo cerchiamo ora di avviare una collaborazione con associazioni professionali, sindacati, scuole secondarie superiori, leghe contro il cancro e ospedali. In tal modo speriamo di far conoscere più da vicino la diagnosi precoce di cancro della pelle agli uomini di età compresa fra 30 e 70 anni.

 

3. Informazione dei pazienti

Mediante conferenze pubbliche si informa direttamente la popolazione su come autoesaminare la pelle per scoprire eventuali lesioni cutanee e su quando è necessario rivolgersi al medico. In queste occasioni vengono approfonditi anche argomenti quali la protezione solare, la vitamina D ecc.

 

4. Informazione dei professionisti

Dal momento che attribuiamo all’informazione dei professionisti un’importanza fondamentale, organizzeremo nelle cliniche conferenze sul cancro della pelle, tenute da collaboratori del Gruppo di lavoro dermato-oncologia, che saranno aperte sia ai dermatologi sia ad altri professionisti della salute (medici di famiglia ecc.). L’informazione destinata ai professionisti non dermatologi sarà incentrata sull’esposizione dei semplici principi di esame (come va visitato il paziente, quali pazienti hanno un rischio elevato, quali pazienti dovrebbero/devono essere inviati al dermatologo.
Non si tratta di insegnare ai non dermatologi come condurre l’esame dermatoscopico, quanto piuttosto di sensibilizzarli sui rischi del cancro della pelle.

 

5. Attività mediatica

Anche quest’anno presteremo un’attenzione particolare alle relazioni con i media, poiché il successo della campagna dipende fortemente dalla presenza dell’argomento sui media. Due mesi prima della campagna ci metteremo in contatto con i professionisti dei media, un mese prima sarà inviato loro un dossier per la stampa e circa tre settimane prima inizierà a operare il call center. Inoltre, come negli anni passati, la campagna contro il cancro della pelle sarà pubblicizzata mediante inserzioni (per es. su 20 Minuti).

Vi ringraziamo sin da ora a nome della SSDV per il vostro prezioso impegno. Aiutateci a diffondere in modo ancora più capillare la Campagna contro il cancro della pelle del 2019. Attendiamo con piacere la vostra iscrizione entro la fine di aprile 2019.

Cordiali saluti

Dr. med. Carlo Mainetti
Presidente SGDV / SSDV

Dr. med. Gion G. Tscharner
Responsabile della Campagna nazionale contro il cancro della pelle