Anche quest'anno, molti svizzeri passeranno i mesi estivi a casa: In montagna, vicino ai corsi d'acqua, nella natura. Per godersi l'aria aperta nel modo più spensierato e sicuro possibile, una buona protezione solare è essenziale. Il numero di nuovi casi di cancro è raddoppiato negli ultimi trent'anni. Attualmente, 25.000 persone vengono diagnosticate con il cancro della pelle ogni anno. Con la giusta prevenzione, questo numero potrebbe essere ridotto in modo massiccio. 

In Svizzera, molti sottovalutano l'importanza della prevenzione. Bettina Schlagenhauff, dermatologa e membro del consiglio di amministrazione della SSDV, sottolinea: "Il cancro della pelle può essere prevenuto efficacemente e semplicemente non esponendosi alla luce solare diretta e proteggendo adeguatamente la propria pelle al sole". La cosa infida è che le conseguenze di una scarsa protezione solare spesso si notano solo anni dopo, sotto forma di cancro della pelle. Il cancro della pelle nera, che è particolarmente pericoloso, è il quinto tipo di cancro più comune in Svizzera e colpisce spesso le persone più giovani. "Abbiamo bisogno di creare una migliore consapevolezza sui rischi dell'esposizione al sole e sulle opzioni di prevenzione". La SSDV si è impegnata in questo senso per molti anni.

Tuttavia, una buona prevenzione non è importante solo durante le vacanze: le persone che sono fortemente esposte al sole a causa del loro lavoro hanno anche bisogno di una buona protezione solare.  Questo è particolarmente vero per gli abitanti della Svizzera. Il paese è considerato un paese ad alto rischio di cancro della pelle, con il più alto numero di nuovi casi in Europa. Ci sono molte ragioni per questo: da un lato, l'esposizione ai raggi UV in montagna è alta, e dall'altro, molti svizzeri viaggiano in paesi soleggiati.